Stampa

Regolamento

Organizzazione della Società
Art.1
La Società Italiana di Chirurgia della Spalla e del Gomito (SICSeG), come da Statuto, si compone di Soci Ordinari, Soci Aggregati, Soci Onorari e Soci Emeriti.

Art.2
I Soci Ordinari ed i Soci Aggregati sono tenuti al pagamento di una quota annuale il cui importo è stabilito dal Consiglio Direttivo.
Essa è annuale, non è frazionabile né risarcibile in caso di recesso o di perdita delle qualità di socio.
Ai Soci sarà inviata, ogni inizio di anno, la richiesta di pagamento della quota associativa .
I Soci non in regola con il pagamento delle quote sociali possono partecipare alle riunioni dell'Assemblea, ma non hanno il diritto di voto, non sono elettori e non possono essere eletti alle cariche sociali finché non avranno regolarizzato la propria posizione.
 
Art.3
Ai Soci viene rilasciato un certificato di nomina firmato dal Presidente, a richiesta ed a spesa dell'interessato.
 
Art.4
I candidati Soci devono indirizzare alla Segreteria della Società una scheda/domanda di ammissione contenente, oltre all'esatta e ben leggibile indicazione del cognome e nome, anche quella dell'anno di laurea, titoli, domicilio, sede di lavoro e recapiti telefonici e indirizzo di posta elettronica.

Art.5
I Soci, che presentano una Relazione o Comunicazione preordinata al Congresso Nazionale o alla Riunione Superspecialistica nell’ambito del Congresso SIOT, dovranno essere in regola col pagamento delle quote sociali.
 
Art.6
I Soci morosi per oltre due anni decadono e possono essere esclusi dall’Associazione, dopo avviso mediante raccomandata e/o posta elettronica senza esito, per decisione del Consiglio Direttivo.
 
Art.7
I soci possono essere espulsi dalla Società  per i seguenti motivi:
a) quando non ottemperino alle disposizioni dello Statuto o del Regolamento o alle deliberazioni prese dagli organi sociali;
b) quando, in qualunque modo, arrechino danni morali o materiali all'Associazione, anche con comportamenti contrari al buon nome della Società o per la loro condotta si fossero resi indegni di appartenere alla Società.
I tutti i casi predetti, il Consiglio Direttivo potrà proporre l’espulsione immediata di tali Soci all'Assemblea Generale, che si esprimerà con voto palese in base alle maggioranze previste dall’art. 5 dello Statuto.
 
Art.8
Tutti i Soci hanno diritto, se in regola con la quota associativa:
- a prendere parte diretta alla vita della Associazione, partecipare alle Assemblee Generali ed essere nominati membri delle Commissioni della Società dal Consiglio Direttivo;
- a ricevere copia gratuita di pubblicazioni scientifiche, fascicoli informativi o bollettini redatti dalla Società;
- ad agevolazioni nella iscrizione al Congresso Nazionale e ad altri eventi organizzati o patrocinati dalla Società, nella misura e secondo le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo e dal Comitato Organizzatore del Congresso.
 
Art.9
E’ fatto obbligo ai Soci di tenere informata la Segreteria della Società degli eventuali cambiamenti di indirizzo e di domicilio.
I Soci che intendono non fare più parte della Società, devono dichiararlo alla Presidenza del Consiglio Direttivo attraverso raccomandata A/R o posta elettronica. La quota associativa, al momento della cessazione del rapporto associativo, non verrà in alcun modo rimborsata al socio dimissionario.
 
Consiglio Direttivo
Art.10
La composizione, le modalità di funzionamento, la durata incarica, le procedure di elezione e le prerogative del Consiglio Direttivo sono stabiliti nello Statuto.
La scadenza del Direttivo in carica è indipendente dalla data del Congresso Nazionale. La durata del Consiglio Direttivo, come da Statuto, è di 24 mesi effettivi. II nuovo Direttivo eletto durante il Congresso Nazionale, entrerà quindi in carica l’1 Gennaio dell'anno successivo al Congresso stesso.
Il Presidente del Consiglio Direttivo può nominare tra i Soci in regola con le quote associative un Segretario alla Presidenza che avrà il compito di coadiuvare il Presidente nelle sue mansioni istituzionali. II Segretario alla Presidenza non avrà diritto di voto nel Consiglio Direttivo, ma parteciperà alle Riunioni dello stesso ed il suo mandato decadrà assieme a quello del Presidente.

Art.11
II Consiglio Direttivo convoca le Assemblee della Società , ordinarie e straordinarie secondo regole dello Statuto e ne stabilisce l'Ordine del giorno.
 
Art.12
Il Consiglio Direttivo amministra il patrimonio sociale e perciò
a) cura la riscossione delle quote sociali, registrando in apposito bollettario o registro ogni esazione o incasso fatta sotto qualsiasi titolo e riportando il nome dell’associato pagante;
b) provvede al saldo delle fatture (di spese in nome della Società);
c)  provvede alla tempestiva relazione del resoconto finanziario ( bilancio consuntivo) e a quello del bilancio preventivo, perché possano essere ambedue perché possano essere sottoposti all'approvazione della stessa.

Art.13
Il Consiglio Direttivo conserva l'Archivio della corrispondenza della Società.
 
Art. 14
II Consiglio Direttivo, in occasione della prima riunione del suo mandato, delibera l’istituzione e la composizione di Commissioni interne preposte al perseguimento di obiettivi scientifici e organizzativi coerenti con le finalità della Società, scegliendo i rispettivi responsabili e membri tra tutti i Soci in regola con il pagamento della quota associativa.
 
Art.15
II Consiglio Direttivo decide la creazione e la composizione di eventuali Gruppi multicentrici di Studio per meglio svolgere le attività istituzionali della Società. L'attività di Gruppi multicentrici di studio è sottoposta alla seguente regolamentazione:
- il Gruppo di Studio deve avere interessi rivolti a precisi e definiti settori di studio della spalla e del gomito;
- i Soci proponenti devono sottoporre alla approvazione dell'Assemblea il tema ed i partecipanti al Gruppo di Studio;
- il Gruppo di studio dovrà raggiungere le sue conclusioni in non meno di 2 anni e non oltre 4 anni; dopo tale termine verrà considerato decaduto;
- alla scadenza del suo mandato il Gruppo di Studio riferirà i risultati alla Assemblea dei Soci in occasione del Congresso Nazionale;
- per studi meritevoli il Consiglio Direttivo, sentita l'Assemblea, potrà decidere di pubblicare il lavoro svolto dal Gruppo di Studio sotto l’egida e con il supporto economico della Società.
II Consiglio Direttivo promuove i rapporti culturali e scientifici con le Società consimili di altre Nazioni.
 
Art.16
II Consiglio Direttivo coordina l’organizzazione della Riunione Superspecialistica nell’ambito del Congresso SIOT, nominando un minimo di due e un massimo di quattro responsabili scientifici dell’evento tra i Soci Ordinari in regola. I responsabili scientifici dovranno riferire direttamente al Consiglio Direttivo del loro operato, richiedendo l’approvazione degli argomenti e dei relatori prescelti almeno un anno prima del Congresso SIOT in cui si terrà la Riunione.
 
Congresso Nazionale
Art.17
II Consiglio Direttivo seleziona, tra coloro che ne fanno richiesta alla Presidenza della Società mediante raccomandata o posta elettronica, le sedi candidate all’organizzazione del Congresso Nazionale e il relativo Presidente. Tali candidature saranno presentate all’Assemblea Generale in occasione del Congresso Nazionale e i Soci Ordinari con diritto di voto decideranno a maggioranza e con voto palese la sede dell’edizione successiva del Congresso. Le candidature dovranno pervenire alla Presidenza della Società con almeno tre mesi di anticipo rispetto alla data di convocazione dell’Assemblea Generale che dovrà deliberare a riguardo.

Art.18
II Congresso Nazionale deve avere una durata non inferiore a due giorni e non superiore a tre.
II Presidente del Congresso prepara il programma scientifico in stretta collaborazione con il Presidente della Società, proponendo argomenti e relatori, in accordo con il Consiglio Direttivo. Una Commissione nominata dal Consiglio Direttivo coadiuverà i Presidenti nell’organizzazione del Congresso.
Il Presidente del Congresso dovrà riservare, oltre al tempo dedicato alla Assemblea Generale della Società, anche un tempo adeguato, concordato con il Consiglio Direttivo, riservato a corsi di istruzione, letture magistrali, presentazione e discussione dei lavori dei Gruppi di Studio e delle altre attività di aggiornamento culturale della Società. Tali attività saranno gestite ed organizzate dal Consiglio Direttivo della SICSeG.

Art.19
La Società non contribuisce al finanziamento del Congresso Nazionale.
 
Modifiche dello Statuto
Art.20
Proposte di modifica dello Statuto possono essere avanzate dal Consiglio Direttivo con delibera a maggioranza o mediante mozione sottoscritta da almeno 25 Soci.
 
Art.21
Le proposte di modifica di Statuto saranno comunicate da parte dei Consiglio Direttivo a tutti i Soci Ordinari a mezzo lettera o posta elettronica.
 
Art. 22
Le modifiche potranno essere approvate secondo le modalità previste dall’art. 5 dello Statuto
 

Modifiche del Regolamento.

Art.23
Questo Regolamento deve essere votato dall'Assemblea Generale e potrà essere modificato con le maggioranze previste dall'art.5 dello Statuto.

Corsi Regionali

Eventi Patrocinati SICSeG