Questo sito non utilizza cookies di profilazione. Per maggiori dettagli visita la nostra pagina relativa alla Privacy e Cookies Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Stampa

EPICONDILITE ED EPITROCLEITE

L’epicondilite e l’epitrocleite, conosciute più comunemente come gomito del tennista e  gomito del golfista, sono sindromi dolorose dovute generalmente ad un sovraccarico funzionale rispettivamente dei muscoli epicondiloidei (muscoli laterali che si inseriscono sull’epicondilo) e dei muscoli epitrocleari (muscoli interni che si inseriscono sull’epitroclea).

In realtà, nonostante la definizione di epicondilite ed epitrocleite lasci presupporre un quadro infiammatorio dei tendini interessati, l’inserzione di questi muscoli subisce frequentemente un sovvertimento della struttura tendinea, chiamata degenerazione angiofibroblastica che comporta uno scompaginamento e una progressiva sostituzione delle fibre elastiche (che compongono il tendine) con un tessuto fibroso.

Per questo si preferisce parlare, nel caso di queste due entità nosologiche, di tendinosi e non di tendinite, definizione, quest’ultima, più appropriata per quadri puramente infiammatori.

Le tendinosi del gomito colpiscono con più frequenza l’arto dominante, più frequentemente pazienti tra i 35 e 50 anni, anche se è possibile riscontrarle in tutte le fascie di età. Il gomito del tennista si osserva sia negli uomini che nelle donne in uguale misura, mentre l’epitrocleite è più frequente negli uomini.

La diagnosi è prevalentemente clinica. Nella valutazione  clinica del paziente va posta attenzione al tipo di attività sportiva o lavorativa svolta dal paziente essendo più colpite persone che utilizzano in modo ripetitivo l’avambraccio. Frequentemente i pazienti riferiscono altre tendinopatie nel passato come le patologie della cuffia dei rotatori, La malattia di De Quervain, dito a scatto, rotture tendinee ecc. che sono espressione di una predisposizione individuale per le tendinopatie degenerative. Clinicamente il dolore è localizzato in corrispondenza degli epicondili e si irradia distalmente lungo i muscoli interessati verso la mano. In modo caratteristico si evoca il dolore facendo contrarre contro resistenza questi muscoli con opportuni test clinici. 

Gallery

A BREVE PRONTA FAD GOMITO

Fellowship 2018

Traveling Fellowship in Chirurgia del Gomito – Italia, 8-12 ottobre 2018
Clicca qui per scoprire di più

Corsi Regionali

Eventi Patrocinati SICSeG